CALABRIA: CONCESSIONE DI CONTRIBUTI REGIONALI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DI IMPIANTI SPORTIVI
8 Agosto 2018 FunAndSport

CONCESSIONE DI CONTRIBUTI REGIONALI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DI IMPIANTI SPORTIVI

Calabria: Contributi in conto interessi per la realizzazione di interventi finalizzati alla costruzione, miglioramento, ristrutturazione, ampliamento, completamento, riconversione, efficientamento energetico, messa a norma, all’omologazione degli impianti sportivi, all’attività sportiva, nonché all’acquisto di attrezzatura sanitaria di base.

Sono  32 milioni gli euro per contributi in conto capitale messi a disposizione dalla Regione Calabria per la realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi.

Obiettivo

La Regione Calabria promuove e valorizza lo sport come strumento essenziale per il miglioramento dello stile di vita, nonché come elemento fondamentale per la formazione dei soggetti e per il benessere individuale e collettivo attraverso iniziative finalizzate alla realizzazione e riqualificazione degli impianti, al sostegno dei servizi, a favorire la collaborazione con soggetti pubblici e privati, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei cittadini alla pratica sportiva, ad attività fisico-motorie, in ambienti più sicuri e attrattivi.

Beneficiari

Linea di intervento 1:
  • Comuni con popolazione non superiore ai 5000 abitanti sulla base dell’ultimo censimento ISTAT
  • Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari
  • Enti di promozione sportiva
  • Federazioni sportive
  • Associazioni benemerite sportive
  • Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.)
  • altri Soggetti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP in qualità di proprietari e/o gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica o privata ad uso pubblico
Linea di intervento 2 e 3:
  • Comuni
  • Province
  • Città Metropolitane
  • Unioni e/o Associazioni di Comuni
  • Università
  • Istituti penitenziari
  • Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari
  • Enti di promozione sportiva
  • Federazioni sportive
  • Associazioni benemerite sportive
  • Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.)
  • altri Soggetti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP, in qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico
N.B. Si può presentare una sola domanda di contributo per ciascuna Linea di intervento e al massimo due domande complessive di contributo su due differenti Linee di intervento, fermo restante che sul singolo impianto sportivo sarà ammissibile una sola domanda di contributo.

Forma dell’aiuto

  • contributo in conto capitale con procedura valutativa a graduatoria
  • contributo in conto interessi per mutui accesi dai Beneficiari presso l’Istituto di Credito Sportivo

Stanziamento

  • € 32.000.000 per l’erogazione di contributi in conto capitale così ripartiti:
    • 9 milioni di euro per la Linea di intervento 1
    • 10 milioni di euro per la Linea di intervento 2
    • 13 milioni di euro per la Linea di intervento 3
  • € 1.500.000 a copertura della prima annualità di un programma quindicennale per il pagamento dei contributi in conto interessi sui mutui concessi dall’Istituto per il Credito Sportivo

Progetti ammissibili

  • Interventi di adeguamento sismico o demolizione e ricostruzione di impianti esistenti;
  • Interventi di adeguamento degli impianti sportivi esistenti agli standard di sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche;
  • Interventi di adeguamento impiantistico per l’eliminazione di rischi, per l’ottenimento della certificazione di agibilità dell’impianto ed ai fini dell’adeguamento alla normativa antincendio;
  • Interventi di riqualificazione funzionale e potenziamento degli impianti sportivi esistenti, per migliorarne l’utilizzazione;
  • Interventi di completamento o ampliamento di impianti esistenti;
  • Interventi di efficientamento energetico;
  • Realizzazione di nuovi impianti sportivi nei territori in cui ne viene verificata l’insufficienza sulla base dell’ultimo censimento CONI.
  • Interventi su impianti destinati allo svolgimento delle discipline sportive riconosciute dal CONI con Delibera n. 1569 del 10/05/2017.

Spese ammissibili

  • Terreni, entro i limiti del 10% del totale della spesa ammissibile
  • Immobili, entro i limiti del 20% del totale della spesa ammissibile
  • Opere murarie
  • Macchinari, impianti ed attrezzature
  • Investimenti immateriali (licenze, know – how o altre forme di proprietà intellettuale)

Importi massimi dei costi ammissibili

  • Linea di intervento 1: € 70.000
  • Linea di intervento 2: € 200.000
  • Linea di intervento 3: deve essere superiore a € 200.000

Intensità del contributo

  • Linea di intervento 1: massimo 60% e fino ad un importo massimo di € 42.000
  • Linea di intervento 2: massimo 50% e fino ad un importo massimo di € 100.000
  • Linea di intervento 3: massimo 40% e fino ad un importo massimo di € 1.500.000

Domande

Le domande devono essere inoltrate esclusivamente mediante la Piattaforma Informatica accedendo, previa registrazione, tramite link al portale Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità.

Tempi per la partecipazione al bando

  • La registrazione alla Piattaforma potrà essere effettuata a partire dalle ore 9 del 10/09/2018 e fino alle ore 13 del 28/09/2018
  • La Piattaforma sarà operativa per la presentazione delle domande e la generazione della relativa scheda di riepilogo e conferma a partire dalle ore 9 del giorno 14/09/2018 e fino alle ore 13 dell’1/10/2018
  • L’invio delle schede di riepilogo e conferma dovrà avvenire entro le ore 13 del 3/10/2018

Valutazione

La procedura di selezione è a graduatoria. La valutazione delle domande sarà affidata ad una Commissione di Valutazione appositamente nominata dall’amministrazione regionale.

Obblighi di comunicazione

Il Beneficiario è obbligato al rispetto delle norme applicabili in materia di informazione e pubblicità del finanziamento dell’intervento, secondo quanto previsto dal Regolamento UE 1303/2013. Per ciascun intervento che usufruisca del contributo previsto dal presente Avviso, il beneficiario è tenuto ad informare i terzi in modo chiaro che l’operazione in corso di realizzazione è stata selezionata nell’ambito del presente Avviso.

Contatti

Responsabile del procedimento è l’ing. Maria Annunziata Longo funzionario del Settore 5 – Lavori Pubblici del Dipartimento 6 Infrastrutture – Lavori Pubblici – Mobilità.

Informazioni

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare il Settore 5 – Lavori Pubblici del Dipartimento 6 Infrastrutture – Lavori Pubblici – Mobilità.

Contattaci attraverso il form o chiama il numero 099 880 51 30 per avere maggiori informazioni in merito


 

Acconsento al trattamento dei dati. Privacy Policy
 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*